Automobilistico Polonia: ottimo clima per gli investimenti nel settore automobilistico

| Author / Editor: Robert Ocetkiewicz / Susanne Hertenberger

L’industria automobilistica straniera può fare affidamente su un ambiente di business accogliente in Polonia mentre il paese stesso ha numerosi attributi che lo rendono una delle migliori località della regione.

Un motore trasportato nell’impianto Toyota di Wałbrzych
Un motore trasportato nell’impianto Toyota di Wałbrzych
(Bild: Toyota)

In media ogni pochi mesi, circolano informazioni sui media in merito a un altro grosso investimento dell'industria automobilistica in Polonia. Alcune di essi vengono effettuati mentre altri passano al mercato dei concorrenti, generalmente Cechi, Slovacchi e Rumeni. È stato il caso dell'impianto Jaguar per il quale il precedente ministro dell'economia Janusz Piechociński si è battuto. Quell'investimento annunciato si è trasformato in un fiasco. La Polonia ha perso a favore della Slovacchia un'opportunità di circa 6 miliardi PLN di investimenti nei propri confini. Ciò, a ogni modo, non significa che il settore automobilistico locale sia in cattiva forma.

Aumento delle vendite

Gli ultimi dati pubblicati da KPMG e PZPM indicato che nel primo trimestre di quest'anno oltre 201K nuove macchine sono state registrate in Polonia, pari a una crescita del 18% nel corso dell'anno. Questo risultato è stato influenzato ampiamente dagli investimenti effettuati dalle aziende, ma un piccolo revival è notato anche tra i clienti individuali (il secondo trimestre di quest'anno è risultato nella crescita in questo segmento al livello del 5,7% rispetto all'anno precedente). I polacchi stanno scegliendo auto più costose di marchi di alta qualità.

Nella prima metà del 2016 la registrazione di auto di lusso è cresciuta del 31,8% rispetto all'anno prima mentre le vendite di marchi popolari è cresciuta del 17%. Nello stesso segmento, il dominio degli acquirenti istituzionali era chiaramente visibile: sono stati il 33,8% in più rispetto all'anno precedente, commenta Jakub Faryś, presidente dell'Associazione dell'industria automobilistica polacca (PZPM).

Gallery

Produzione in aumento

Nello stesso tempo, le vendite crescenti di nuove auto ha guidato la vendita di parti e accessori oltre che incoraggiare gli investitori stranieri a portare la propria produzione in Polonia. Come emerge dal rapporto KPMG e PZPM indicato nel primo trimestre del 2016, il numero totale di veicolo prodotti qui è stato 378,4K, quindi il 4,7% in più rispetto all'anno prima. In aggiunta, l'esportazione dei prodotti automobilistici è aumentata. Nel primo trimestre di quest'anno ha raggiunto 7,6 miliardi di euro pari a una crescita del 3,8% rispetto all'anno prima. È stata guidata soprattutto dalle vendite di componenti, parti e accessori oltre che di motori.

A ogni modo, la Polonia ha perso la posizione di leader in Europa Centro-orientale in termini di produzione di veicoli. I cechi, gli slovacchi e i rumeni hanno attratto investimenti stranieri in modo più efficiente - solo la Romania produce quasi lo stesso numero di auto della Polonia. Nonostante ciò, la Polonia ha mantenuto la prima posizione nella produzione di parti, componenti e accessori per automobili. È anche il maggiore produttore di camion da trasporto nella regione.

(ID:44380079)