Sponsored

Serie: Come ottimizzare la costruzione dei vostri armadi elettrici Parte 5: Con l’ottimizzazione dei processi operativi si accelerano i cicli di produzione

Nella precedente sezione della nostra serie avete appreso come sia possibile ridurre i costi grazie alla parziale automazione, aumentando al contempo l’efficienza e la flessibilità nell’ambito della costruzione di armadi elettrici. Come tutto questo si possa realizzare nella prassi viene spiegato alla luce delle esperienze di un operatore italiano dell’automazione. Un commento alla sua esperienza: cicli armonizzati e processi operativi ottimizzati accelerano in modo percepibile i cicli di produzione.

Digitalizzata: Il software di marcatura M-Print® PRO è collegato direttamente al sistema AEPI CAE.
Digitalizzata: Il software di marcatura M-Print® PRO è collegato direttamente al sistema AEPI CAE.
(Fotografia: AEPI / Weidmüller Interface Führungsgesellschaft mbH )

“I nostri clienti ricevono da noi soluzioni e prodotti di eccellenza”, dichiarano con orgoglio i dipendenti della AEPI, azienda italiana produttrice di sistemi di automazione. Questa affermazione vale anche per la sua collaborazione con i partner: “Weidmüller ci ha sempre supportato sotto questo aspetto – sia in termini di qualità e assistenza che di tecnologie, che vengono specificamente sviluppate in base alle nostre esigenze. Il tutto sulla base di una perfetta armonizzazione.“

Fin dagli anni Settanta, AEPI si affida a componenti Weidmüller. Oggi i prodotti che giungono dalla Vestfalia occidentale vengono utilizzati praticamente in ogni fase operativa della costruzione di armadi elettrici. L’azienda, che ha sede ad Imola, è stata fondata nel 1969, e occupa circa 230 dipendenti. Realizza soluzioni personalizzate per applicazioni industriali nel campo dell’automazione.

Armonizzazione ottimale

In tempi di competizione globale, nell’ambito della costruzione di armadi elettrici tutte le aziende devono saper ottimizzare i propri processi di produzione, sia dal punto di vista dei tempi che dei costi. La forte pressione competitiva a livello internazionale richiede un costante miglioramento dell’efficienza, dalla progettazione all’installazione fino alla messa in funzione degli impianti. E Weidmüller, da molti anni partner esperto nella costruzione degli armadi elettrici, sa come venire incontro all’utilizzatore.

In fabbrica è importante saper organizzare i cicli di produzione nel modo più snello possibile, armonizzando gli abituali utensili e sistemi di marcatura con una prospettiva interdisciplinare finalizzata allo svolgimento delle operazioni richieste. “Sono state proprio le operazioni più onerose in termini di tempo, come il caricamento meccanico, la marcatura e il cablaggio, ad essere ottimizzate con successo con lo snellimento mirato di tutte le fasi operative grazie alle soluzioni di officina Weidmüller”, questo il commento degli specialisti del team tecnico AEPI . “Ciò è dimostrato dal nostro processo di produzione che siamo complessivamente riusciti ad accelerare in modo significativo.”

Ridotti tempi di magazzino – maggiore sicurezza di progettazione

Poiché le soluzioni sviluppate specificamente per AEPI risultavano particolarmente adatte e finalizzate alla prassi, a Imola la scelta è caduta sul sistema di marcatura Weidmüller. Questa compatibilità genera particolari vantaggi. E’ possibile ora codificare con un unico dispositivo cavi e componenti di diversi produttori. Invece di tanti diversi dispositivi di codifica ne basta soltanto uno. I costi di magazzino si riducono. Se nel flusso di produzione non vengono utilizzati solo prodotti Weidmüller, ma anche prodotti di altre ditte, si ottiene pertanto una netta riduzione dei tempi di processo. Non sono più necessari i lunghi tempi richiesti dal cambio di utensili durante i cicli operativi. “Da vantaggi di questo tipo si comprende come Weidmüller conosca molto bene le nostre sfide quotidiane”, constatano con soddisfazione in AEPI.

Per evitare che si verifichino errori fin dalle fasi di installazione e messa in funzione dell’armadio elettrico, spetta al software M-Print® PRO supervisionare la correttezza delle codifiche. Attraverso un’interfaccia il software è collegato con il programma CAE che emette i testi di codifica dei componenti. Il team AEPI è concorde: “Gli errori di trasmissione sono praticamente assenti. Ogni componente riceve la corretta codifica. ”Grazie a questa continuità digitale, AEPI è in grado di ridurre le discontinuità fra i diversi media nell’ambito dei propri cicli operativi. In tal modo ogni operatore è in grado di ottenere e stampare le codifiche dei singoli componenti direttamente dalla postazione di lavoro. Non sono possibili sviste e utilizzi erronei di codificatori destinati ad altri componenti.

Efficienza migliorata in ogni fase operativa

AEPI è soddisfatta delle soluzioni Weidmüller, armonizzate per il lavoro di officina. Oltre al sistema di codifica, presso questa azienda italiana produttrice di sistemi di marcatura, in tutti i settori operativi vengono impiegati oltre 30 diversi prodotti della gamma Workplace Solutions, fra cui ad esempio la stampante PrintJet ADVANCED, diversi utensili manuali, materiali infrastrutturali per armadi elettrici, nonché una serie di dispositivi automatici di isolamento e crimpatura. “Il nostro lavoro quotidiano è alleggerito in particolare da dispositivi automatici come il CRIMPFIX LS. Nonostante la progressiva digitalizzazione, durante la costruzione di un armadio elettrico, infatti, molte operazioni si eseguono e si ripetono ancora oggi manualmente”, spiega con entusiasmo il team AEPI, in quanto i dispositivi automatici di isolamento e crimpatura Weidmüller aiutano moltissimo il lavoro degli operai, accelerando i cicli di lavoro.“Grazie a questi dispositivi i nostri operatori possono eseguire in brevissimo tempo diverse operazioni, senza dover procedere ad un cambio di utensile”, commentano in AEPI. E il processo operativo automatizzato assicura anche una qualità costante ed elevata della produzione, anche ad alte velocità. Il team AEPI ne è convinto: “Anche dopo 500, 1000 o 5000 unità, i risultati dei dispositivi automatici presentano la stessa precisione della prima operazione di pressatura.“

Sintesi

Nella scelta dei partner AEPI punta sulle caratteristiche di “rapidità” ed “economia”, in quanto nell’organizzazione e nell’equipaggiamento dello spazio di lavoro sono particolarmente importanti sicurezza e qualità certificata. Da decenni ormai Weidmüller mantiene i propri impegni in termini di qualità per i prodotti e le soluzioni impiegate – anche in caso di urgenza, dell’assistenza Weidmüller ci si può sempre fidare. Il team AEPI ne è convinto: “Vi faremo affidamento anche in futuro.”

Nella 6° parte della nostra serie “Come ottimizzare la costruzione dei vostri armadi elettrici”, Christian Dülme, Business Development Manager e responsabile del reparto Costruzione automatizzata di armadi elettrici in Weidmüller, spiega come le tendenze e gli sviluppi futuri siano in grado di aumentare ulteriormente l’efficienza nella costruzione di armadi elettrici.

Advertorial - What is it?

Through Advertorials we offer companies the possibility to publish relevant information for our users. Together with the company we compile the contents of the advertorial and attach great importance to the thematic relevance for our target group. However, the content of the advertorial does not necessarily reflect the opinion of the editorial staff.