Serie: Come ottimizzare la costruzione di armadi elettrici Parte 2: La continuità digitale dei dati accelera i tempi di costruzione degli armadi elettrici

| Editor: Theresa Knell

Nella prima parte della nostra serie si è evidenziato come un aumento della produttività nella costruzione degli armadi elettrici si possa attuare soltanto prendendo in considerazione tutti gli aspetti del processo di creazione del valore nel loro complesso. Sfruttando le potenzialità di ottimizzazione che si situano nelle interfacce fra le singole fasi di processo, è possibile ridurre automaticamente anche i costi di produzione.

Questo è come può apparire la continuità dei dati digitali: Centro di elaborazione fili di Weidmüller - Dati coerenti, senza piani stampati, senza interruzioni dei media tra le singole fasi del processo.
Questo è come può apparire la continuità dei dati digitali: Centro di elaborazione fili di Weidmüller - Dati coerenti, senza piani stampati, senza interruzioni dei media tra le singole fasi del processo.
(Bild: Weidmueller Interface GmbH & Co. KG)

In questo articolo sottolineiamo pertanto l’importanza di garantire la continuità digitale dei dati nella costruzione di armadi elettrici.

Nel processo di costruzione degli armadi elettrici le fasi fondamentali di progettazione e produzione impongono ai costruttori di armadi elettrici importanti costi in termini di risorse, specialmente a fronte delle crescenti sfide. Soltanto nella fase di progettazione viene utilizzata circa la metà del tempo necessario per la pianificazione e la realizzazione dello schema elettrico.

Oggi la progettazione dell’armadio elettrico viene eseguita al PC stampando quindi gli schemi elettrici e gli elenchi dei pezzi per l’officina. Qui i dati richiesti vengono inseriti manualmente presso la postazione di lavoro, operazione che spesso rappresenta una grande fonte di errori, derivanti ad esempio da imprecisioni di battitura. Per il costruttore di armadi elettrici questo significa la necessità di un ulteriore controllo dei dati e di una verifica dei cablaggi, allungando così i tempi di lavorazione.

Meno operazioni manuali riducono gli errori

Per evitare l’insorgenza di errori di questo tipo si dovrebbe minimizzare quanto più possibile l’intervento manuale, inserendo e trasferendo i dati con modalità digitali fin dalle fasi iniziali di accettazione e di pianificazione dell’ordine. Garantendo una gestione digitale continua dell’intero processo si incrementano efficienza e produttività risparmiando tempo. Attraverso interfacce definite è infatti possibile lo scambio dei dati fra il software E-CAD per la progettazione degli armadi elettrici e i sistemi CAE, PDM/PLM ed ERP.

Grazie alla continuità digitale i dati di progetto corretti e aggiornati rimangono costantemente e continuativamente a disposizione attraverso tutte le fasi operative fino alla produzione. Nel complesso, assicurare la continuità digitale significa non soltanto semplificare il lavoro di ingegnerizzazione fino alle fasi di montaggio, ma anche facilitare la generazione di tutta la documentazione nelle singole fasi di produzione fino alla gestione dei ricambi.

Elevata qualità grazie alla continuità dei dati

La continuità digitale dei dati consente pertanto di velocizzare il time-to-market garantendo una maggiore sicurezza nel processo di produzione. Ciò può rappresentare un vantaggio competitivo decisivo. Se nella catena di processo tutti possono accedere agli stessi dati aggiornati si possono escludere fin dall’inizio fonti di errore come ad esempio errori di battitura o modifiche non apportate. Gli inserimenti manuali vengono pertanto ridotti al minimo necessario, come ad esempio l’avvio del successivo punto di programma sulla macchina. Il ritorno può essere anche molto rilevante. Da uno studio dell’Institut für Steuerungstechnik (ISW) dell’Università di Stoccarda è emerso che grazie alla continuità digitale dei dati è possibile aumentare l’efficienza fino al 43%.

Inoltre la continuità digitale dei dati - dal ricevimento dell’ordine fino al prodotto finito e alla logistica - facilita l’emissione di regolari documentazioni generate praticamente in automatico. Nonostante la carenza di personale specializzato e la crescente ristrettezza dei tempi, i processi vengono ulteriormente acceleranti, soddisfacendo al contempo i requisiti di qualità. Se si verificano problemi presso il cliente, per il servizio postvendita sarà più semplice reagire. Sarà infatti in grado di accedere rapidamente ai dati documentati per affrontare e risolvere le problematiche.

Sintesi:

La continuità digitale dei dati rappresenta il presupposto fondamentale per la continuità dei processi nella costruzione degli armadi elettrici, consentendo di produrre anche in Lotto 1 con rapidità, efficienza ed elevata qualità.

Inoltre la continuità digitale dei dati consente agli utilizzatori un risparmio sia di materiale che di tempo.

Come la standardizzazione e la certificazione permettano di ottenere maggiori valori di efficienza e sicurezza nella costruzione degli armadi elettrici, è illustrato nella terza parte della serie “Come ottimizzare la costruzione di armadi elettrici“.

(ID:46159644)